Quando trasferirsi a Torino? Una scelta ragionata, mese per mese

5 minuti di lettura

La vita ci pone spesso dinanzi a scelte difficili. Panettone o pandoro? Fermarsi alla terza media od ordinarne un’altra? È una buona idea trasferisi a Torino? Se sì, quando farlo?

La penultima domanda è quella che ha fatto nascere questo blog, ma in estrema sintesi la risposta è sì. Sull’ultima, ovvero quando farlo, cercherò di dare qualche informazione supplementare, elencando i possibili vantaggi di un trasferimento mese per mese.

Le osservazioni fatte per il trasferimento valgono naturalmente anche per il solo venire a visitare Torino. A questo proposito, se vuoi anche aggiungere delle informazioni sul clima di Torino, eccole qui.

Ciò premesso, calendario alla mano e valigie pronte, si parte!

Pubblicità

Trasferirsi a Torino a Gennaio

Anno nuovo, vita nuova…perché non anche città nuova? Puoi approfittare dei saldi per rifarti il guardaroba, ora che poco fuori città hanno aperto l’ennesimo outlet. Con un po’ di culo, ti potrebbe perfino capitare di vedere Torino con la neve (ma questo vale anche a Febbraio).

Trasferirsi a Torino a Febbraio

Se anche tu, come tanti torinesi, vivi in simbiosi con la tua auto, febbraio è uno dei due mesi ideali per pensare a un trasferimento a Torino. In questo periodo si tiene infatti la fiera per appassionati Automotoretrò. E poi San Valentino a Torino, sai quanto è romantico portare il/la fidanzato/a al panorama del Monte dei Cappuccini? Ah sei single? Peccato…

Pubblicità

Trasferirsi a Torino a Marzo

Il freddo invernale lascia spazio alle prime esplosioni di primavera, i giardini e i parchi si colorano di gemme e boccioli, gli scoiattoli si svegliano, le giornate si fanno finalmente tiepide e piacevoli per quattro passi in centro o una sgambata in bicicletta.

Trasferirsi a Torino ad Aprile

Se sei un nerd come me, Aprile diventa un buon mese per venire in città, grazie al Torino Comics. Non sarà Lucca ma vale comunque una visita!

Trasferirsi a Torino a Maggio

Maggio a Torino = Salone del Libro. Almeno finché dura, visto che Milano sta provando in ogni modo a fregarselo. L’originale però rimarrà sempre quello nato e cresciuto qui, legato alla genuina passione torinese per la lettura e supportato da tanti splendidi eventi collaterali fuori Salone.

Trasferirsi a Torino a Giugno

Per chi si trasferisce a Torino a giugno l’agenda è ricca di eventi. Dal Torino GLBT Film Festival al Salone dell’Auto all’aperto, fino al 25 che è San Giovanni, il santo patrono della città. Per celebrarlo si fanno i fuochi d’artificio sul fiume e gli uffici rimangono chiusi. Senza menzionare che a giugno anch’io mi sono trasferito a Torino!

Trasferirsi a Torino a Luglio

Torino si veste di bianco e va a una cena conviviale molto fotogenica, la Cena in bianco. Dove potete mangiare anche cibi colorati, basta che siate vestiti di bianco. A proposito di attività da fare all’aperto, ci sono splendide serate organizzate alla Reggia di Venaria. Non è Torino Torino, ma ci si arriva facilmente!

Trasferirsi a Torino ad Agosto

Non c’è nessuno. Ma proprio nessuno, a parte te, se decidi di trasferirti a Torino ad Agosto. Quindi magari si riesce a fare tutto con maggiore calma, godendosi la città dormiente e parecchio calda.

Trasferirsi a Torino a Settembre

Dopo il torpore estivo Torino riprende vita. Riaprono le scuole, le università, gli uffici, e nei paesi tutt’attorno è un fiorire di sagre di prodotti tipici e feste della vendemmia. Una volta ogni due anni, poi, trasferirsi a Torino a Settembre è caldamente suggerito per via del Salone del Gusto.

Trasferirsi a Torino a Ottobre

L’autunno torinese è un carnevale di colori malinconici, che Autumn in New York spostati. E poi inizia la stagione della trifula, alias tartufo, che assieme al fritto misto piemontese è l’unica specialità che ancora non sono riuscito ad assaggiare da quando sono qua. Sento che però questo è l’anno buono…

Trasferirsi a Torino a Novembre

Hai scelto il mese più artistico dell’anno, con mostre e fiere d’arte come Artissima (per gli affermati), Paratissima (per i “vorrei ma non posso”) e The Others (per gli emergenti, con location sempre molto suggestive). E poi a Novembre si balla, col festival di musica elettronica Club to Club.

Pubblicità

Trasferirsi a Torino a Dicembre

Le strade di Torino si illuminano a festa con le Luci d’Artista, la città profuma di caldarroste e cioccolata calda, i torinesi brulicano tra le vie dello shopping alla ricerca di un regalo per parenti e amici (ma niente mercatini, che dallo scorso anno sono diventati una farsa). È Natale a Torino, e pace in terra ai nuovi arrivati in città! (semi cit.).

Quindi, ricapitolando: ogni mese è buono per trasferirsi a Torino, ma si può pianificare secondo indole e passioni. E tu, che mese hai scelto? Quale pensi sia il migliore per venire a Torino?

Photo credit: Stefano Montagner – The life around me Torino, morning view from Palazzo Reale

Pubblicità