Car sharing a Torino: qual è il più conveniente e “furbo”?

4 minuti di lettura

Sono da sempre un promotore della mobilità sostenibile e senza auto. Eppure in certi casi mi rendo conto che l’auto è una scelta dolorosa ma necessaria, soprattutto in una grande città dove i mezzi pubblici in orario sono più rari delle presenze di Salvini in Viminale.

Ma se non hai un’auto di proprietà come fai? Semplice: utilizzi i servizi di car sharing a Torino.

Per chi avesse vissuto in una botte di legno fino a ieri: con car sharing intendo automobili disponibili per brevi noleggi all’interno della città, prenotabili e utilizzabili attraverso applicazioni per smarthpone. 

Per ora sono tre le società operative in città:

  • Share Now: le Smart dell’ex Car2Go che dal 19 novembre si sono unite alla società DriveNow   
  • ENI Enjoy: servizio controllato dal colosso dell’energia, è quello delle 500 rosse  
  • BlueTorino: di proprietà Bolloré, è interamente elettrico. La scelta preferita da Greta Thunberg

In attesa che altre società entrino nel mercato, quale tra questi è il servizio di car sharing a Torino più conveniente?

Per aiutarti nella scelta, ecco il pagellone di Vivo Torino!

Il costo dell’iscrizione al servizio

Enjoy Torino è quello più conveniente, dato che l’iscrizione è gratuita. Share Now Torino richiede 9€ una tantum. Con BlueTorino dipende dalla tipologia di abbonamento che scegli. Si passa dal gratis per il settimanale (con costi molto alti di utilizzo) ai 15€ annui della tariffa “Auto privata”.  

Quanto costa utilizzare il car sharing a Torino?

In questo caso conviene Share Now, che parte da 19 centesimi al minuto per le Smart FourTwo. Enjoy Torino costa 25 cents a minuto, a meno di acquistare pacchetti prepagati di minuti. Per BlueTorino vale lo stesso discorso di prima: dipende invece dal tipo di abbonamento scelto. Partiamo da 14 centesimi al minuto dell’abbonamento annuale giovani ai 27 cents di quello settimanale di prova.

Pubblicità

Meglio free floating o stazioni fisse?

È solo una questione di comodità. Share Now ed Enjoy funzionano in modalità “free floating”. Ovvero trovi l’auto con il GPS, la prenoti e la raggiungi ovunque si trovi, per poi parcheggiarla dove desideri, purché sia dentro l’area di copertura del servizio. In città,il parcheggio nelle strisce blu è gratis, e anche l’accesso a molte ZTL.

BlueTorino ha parcheggi riservati con colonnina di ricarica. Il che risparmia la rogna di doversi cercare un parcheggio in posti dove parcheggio ce n’è poco, ma ti obbliga ad andarla a prendere e parcheggiarla solo negli appositi stalli.

Fin dove posso arrivare?

Per tutti i servizi di car sharing a Torino l’area di copertura è…il Comune di Torino. Certo, puoi guidare e parcheggiare anche fuori città, ma non puoi interrompere il noleggio. Poche le eccezioni: tutte le società di car sharing a Torino operano anche sull’aeroporto di Torino Caselle (pagando appositi supplementi); ShareNow ha parcheggi riservati al centro commerciale Le Gru, BlueTorino arriva allo Juventus Stadium e in alcune aree di Rebaudengo.  

Pubblicità

Quali automobili sono disponibili?

Enjoy Torino ha oltre 200 Cinquecento con cambio manuale e, cosa utile per piccoli traslochi, anche i Doblò (il noleggio costa un po’ di più e va fatto in anticipo). Share Now dispone di una flotta di oltre 400 Smart Fourtwo e Fourfour con cambio automatico. Le Bluecar di BlueTorino sono interamente elettriche e hanno 4 posti. Si parla di oltre 300 veicoli “a fine progetto”.

Una piccola comodità in più per chi non è di Torino: ShareNow e BlueTorino hanno il GPS integrato, Enjoy non più.

Come si prenota? Mi costa qualcosa?

Con le apposite App per Smartphone puoi farlo ovunque online. Con ShareNow hai 20 minuti gratuiti per raggiungere l’auto prenotata, con Enjoy solo 15. Le auto possono anche essere prenotate “al volo”, digitando la targa e il codice identificativo di quelle che incroci per strada. Con BlueTorino si prenota l’auto fino a 30 minuti prima, e si può prenotare anche il parcheggio di destinazione fino a 1 ora e mezzo prima.  

Pubblicità

E se faccio un incidente? Chi paga?

Enjoy è il car sharing torinese più “generoso”: non ci sono franchigie, quindi in teoria se fai un incidente non paghi nulla, salvo diversa valutazione da parte loro. Per Share Now e BlueTorino le franchigie danni sono rispettivamente di 500€ e 450€. Ovvero, se fai un incidente e 1000€ di danni, 500€ li metti tu e 500€ ShareNow. Ma tu guida con prudenza e vedrai che non succederà nulla.

Hai già scelto il servizio di car sharing a Torino più conveniente e adatto alle tue esigenze? Con quale ti sei trovato meglio? Condividi la tua esperienza con un commento a questo post!

Pubblicità