Sette modi in cui puoi aiutarmi a far crescere Vivo Torino

Con questo post inauguro una nuova rubrica del mio blog, dal titolo: “Risposte a domande mai poste dai miei utenti”.

Mi scrive GianRaviolo da Carate Brianza:

“Ciao Rob, complimenti per il tuo blog, davvero ben scritto e ricco di informazioni su come trasferirsi a Torino. Di recente ho messo accidentalmente incinta la mia fidanzata, e ho deciso di cambiare aria per un po’. In che modo posso ripagarti per l’aiuto che mi hai offerto?”.

Caro GianRaviolo! Grazie dei tuoi apprezzamenti, e in bocca al lupo per la tua latitanza.

Ci ho pensato su e tu, come tutti gli altri utenti che leggeranno questo post, puoi aiutarmi a far crescere questo blog in molti modi. A partire da questi sette!

Pubblicità

Segnalami qualcosa che ritieni valga la pena essere segnalata qui.

Che so: alle medie eri compagno di banco di Samuel dei Subsonica e puoi farmelo intervistare? Sei il massimo esperto di cocktail bar di Torino e vuoi darmi qualche dritta? Scrivimi subito! Nota bene: il confine tra fare una segnalazione e cercare una marchetta per il tuo locale / attività è molto labile.

Nel tuo e nel mio interesse: non oltrepassiamolo. A meno che tu non paghi davvero bene. In quel caso, parliamone!

Segnalami un refuso, un errore, una cazzata.

Anche se so che “qual è” si scrive senza apostrofo e distinguo tra le “e” congiunzione e le “è” verbo, qualcosa può sempre sfuggirmi in fase di rilettura dei post. Oppure potrei scrivere cazzate, inesattezze o perfino fake news. Qui entra in gioco il pistino-grammar-nazi che è in te. Segnalami un refuso o un’inesattezza, e potrai vantarti con i tuoi amici di aver reso questo blog e il mondo un posto migliore*.

*La matita rossa non inclusa nell’offerta. Aut. Min Rich.

Pubblicità

Disabilita il tuo AdBlock su questo sito.

Non che io conti di diventare ricco con i banner, avrei più probabilità chiedendo un euro a ogni persona che non mi fa passare sulle strisce pedonali a Torino. Però sai com’è, magari un giorno uno stagista Google sbaglia di nuovo e con due clic ci estinguo il mutuo della casa. Quindi: se usi un AdBlocker, aggiungi un’eccezione per questo sito. In cambio, prometto solennemente che su Vivo Torino non ci saranno mai popup, video o altra pubblicità invasiva.

Acquista su Amazon dal mio link di affiliazione.

Anche in questo caso, non conto di raggiungere la ricchezza, ma una manina a pagare il dominio e qualche inserzione puoi darla. In alcuni post (ad esempio questo) ho inserito dei link che rimandano a prodotti acquistabili su Amazon. Visto che su Amazon ci acquisti anche la carta igienica, perché non fare i tuoi acquisti partendo da quei link e permettermi di guadagnare il 10% sul tuo ordine?

La redazione, composta da Rob, me e medesimo te ne sarà eternamente grata.

Acquista su Amazon e aiuta Vivo Torino

Fai like e condividi i miei post sui social.

È scientificamente provato che un like su uno dei miei post permette di mangiare senza ingrassare e di trovare parcheggio in centro anche negli orari di punta. Io fossi in te non rischierei di perdere questa grande occasione.  Se qualcosa su Vivo Torino ti è piaciuta, poi, perché essere egoisti e tenerla tutta per te? Condividila con il mondo, o almeno con la tua cerchia di amici!

Non hai ancora fatto like alla pagina Facebook di Vivo Torino?

Ben Stiller GIF - Find & Share on GIPHY

Segnala correttamente il mio lavoro (e non appropriartene)

Ciò che leggi su questo blog è sudore della mia fronte e delle mie ascelle. Mi costa tempo, fatica e soldi, e  in cambio non chiedo nulla. Anzi: sei autorizzato a usare i materiali contenuti in Vivo Torino in licenza Creative Commons e gratuitamente, MA…dovrai citare la fonte. Se le riutilizzi sul tuo sito internet o blog dovrai linkare al mio blog. Se le condividi su un social network, tagga la mia pagina. Tutto chiaro?

Se non lo è, leggi qui. Se ancora non è chiaro, contattami e troviamo una soluzione.

Pubblicità

Aggiungi un commento e alimenta la discussione.

Parlare da soli a se stessi può essere una sana abitudine per riordinare le idee o primo campanello d’allarme per una precoce demenza senile. Volendo evitare questa seconda possibilità, mi piacerebbe che tu commentassi – nel rispetto della buona creanza e dell’intelligenza mia e altrui – i post che scrivo, anche fosse solo per scrivere che non ti piacciono e non ti sono utili.

In quest’ultimo caso, spiegami anche perché. Desidero migliorare Vivo Torino, e ogni feedback mi è utile!

Con questo è tutto. Ora non hai più scuse, devi per forza aiutarmi o mi avrai sulla coscienza per tutto il 2019.

La redazione di Vivo Torino ringrazia sentitamente!

Pubblicità